mercoledì 14 aprile 2010

Siamo tutti Omosessuali

Certo ch l'Italia è proprio un bel Paese, alla mercè di antiche ideologie religiose, che impongono quasi invariabilmente di considerare l'omosessualità una malattia. Una di quelle brutte, fra l'altro, paragonabili alla pedofilia. Anzi, peggio, l'omosessualità sarebbe una sorta di iniziazione alla pedofilia e con essa se ne andrebbe a braccetto per la strada, importunando giovani e giovanetti. Per lo meno questo è quel che pensa il Cardinal Bertone, emerito rappresentante della Santa Sede. 
Non che mi aspettassi una levata di scudi alla libertà di opinione, pensiero e gusti sessuali dalla politica italiana, troppo intenta a fare orecchie da mercante nel tentativo di accaparrarsi i favori del Vaticano (mi scusi, On. Bersani, ma il PD è un partito laico?!?), e quindi ho guardato con ardita ammirazione alla Francia ed al suo pubblico disappunto per l'uscita decisamente infelice di Bertone.
Chissà se, nel loro piccolo, i nostri rappresentanti del Centro-Sinistra si sono sentiti un po' indignati, se non dall'accostamento Pedofilo-Gey, quanto meno dalla scandalosa legislazione italiana che non solo non consente le nozze civili (e dico civili!!!) fra omosessuali, ma non fa neppure finta di avvicinare i diritti delle coppie omosessuali a quelli delle coppie etero.
Evviva il Belpaese.

Saluti

Nessun commento: