lunedì 30 maggio 2011

Siamo tutti fuori di testa

E come disse Berlusconi, ora guardiamoci tutti allo specchio ammettendo di essere fuori di testa!!!
Grande sconfitta del Cavaliere, senza mezzi termini, in quasi tutte le piazze d'Italia. E devo dire sconfitta anche del PD che, nonostante provi a far passare la cosa anche come una sua vittoria, in realtà non ammette (e ho guardato quasi tutte le dirette televisive, essendo a casa malato), per esempio che a Napoli andava appoggiato da subito De Magistris. E non penso sia un caso nemmeno il fatto che Pisapia sia un uomo, tutto sommato, nato da una coalizione di ampio respiro, ma fuori dai giochi dei partiti.
Insomma, Berlusconi è stato sconfitto e ha vinto, finalmente e dopo tanti anni, la voglia di fare politica, di fare società, di essere comunità (lungi da me i significati ciellini che a questi termini vengono attribuiti).
Ora, però, non bisogna adagiarsi sugli allori e ci dobbiamo dare da fare fin da subito per le ultime due settimane che ci separano dal Referendum. Quello è l'ultimo appuntamento che non dovrà essere disatteso!!! Dipende da noi.

Saluti

2 commenti:

@enio ha detto...

al Cavaliere è capitato quello che capitò anni fa al professore, la gente se non vede cambiamenti ti penalizza pesantemente qualunque siano le chiacchiere che vuoi loro far credere. Quelli che fanno fatica a vivere oggi sono tantissimi ormai, troppi senza lavoro e un esercito di giovani allo sbando.Non se ne verrà a capo facilmente.

pia ha detto...

Condivido sulla sconfitta anche del Pd. Deve sgrossare parecchio, saltare il fosso se vuole ossigenarsi ed essere portatore di aria nuova!