giovedì 24 novembre 2011

Abolizione dei Vitalizi dei Senatori

Poco fa arriva la notizia: il Senato delibera che, a partire dalla prossima legislatura, i vitalizi dei senatori saranno annullati. In questa maniera il Senato della Repubblica Italiana si appresta a seguire un trattamento dei suoi dipendenti (se così si puiò dire), più simile a quello riservato ai lavoratori tradizionali.
Si sta lentamente aprendo la strada, che porterà a salutare, per esempio, le pensioni d'oro, anche se il regime pensionistico non è stato oggetto della votazione odierna. Questo soprattutto perchè sarà necessario trovare un accordo ed un'identità di vedute con i colleghi della Camera, che si spera al più presto voteranno anch'essi l'abolizione dei vitalizi.
Speriamo in bene.
Richiamo inoltre l'attenzione sull'iniziativa del sito Avaaz (qui il link), molto attivo per la trasparenza in rete, che chiede al Governo Monti trasparenza totale. In considerazione del fatto che l'Italia si trova piuttosto in fondo nella calssifica relativa all'Open Government, Avaaz ha lanciato una raccolta firme per chiedere a Monti di rendere conto (non solo ora ma anche e soprattutto per il futuro), degli interessi, delle pensioni, delle spese, dei vari legami ed intrallazzi dei parlamentari. Questo per ridare credibilità ad una classe politica che appare sempre più distante dal mondo reale e chiusa nel suo palazzo d'oro, dove pare non debba rendere mai conto di nulla ad alcuno.

Saluti

Nessun commento: