sabato 20 febbraio 2010

Blocco Totale del Traffico 28 Febbraio 2010: Seconda Parte

Giusto di ieri alla radio un'intervista ad uno degli organizzatori della Giornata della Moda milanese, che chiude proprio domenica 28 Febbraio, mi ha fatto parecchio arrabbiare perche' dimostra come alla gente, quando si tratta di soldi, davvero poco importi di Ambiente.
Il tizio, di cui francamente non ricordo nemmeno il nome, chiedeva a gran voce una sorta di pass per coloro i quali (e a quanto pare saranno tanti) parteciperanno alla Settimana della Moda milanese, per evitare di creare disagio dovuto dal blocco totale del traffico proprio nella giornata di chiusura della manifestazione. Il tono era ovviamete polemico e teso a sottolineare come questa iniziativa dei comuni del Nord Italia rischi di compromettere il giro d'affari del settore moda.
Istintivamente mi verrebbe da urlare una serie di improperi a questa gente che, invece che dare il buon esempio dall'alto del loro benessere, ancora trovano motivi per lamentarsi.
Se rispettare l'Ambiente e pulire un po' questo nostro Pianeta significa far perdere un po' di soldi ai soliti noti, io ci sto. D'altro canto, perche' solo i comuni cittadini dovrebbero sentirsi degli imbecilli in bicicletta, mentre i ricconi e modaioli (per non parlare di calciatori, veline, personalita' dello spettacolo e della politica), fanno quel che piu' gli gira? Le solite ingiustizie vecchie come il mondo.

Saluti

6 commenti:

deasense ha detto...

Onestamente non penso possa servire a tanto questo blocco totale per un giorno... si dovrebbe invece cercare di migliorare la rete dei collegamenti pubblici e dei suoi servizi al cittadino, incentivando così ad usare il meno possibile le auto... allora sì che le cose potrebbero cambiare.

andreacamporese ha detto...

Ma certo Deasense, ed infatti nel mio prcedente intervento come in altri mi sono espresso esattamente come indichi tu. Purtuttavia credo che dare dei segnali serva soprattutto se, una volta tanto, questi segnali arrivano congiunti da tutto il Nord Italia, invece che da singoli sporadici comuni.
Saluti

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Trattasi di arroganza. Ed anche quest'ultima inquina moltissimo, magari non l'aria ma i fegato di tanti di noi che siamo stanchi di subire questi atteggiamenti e questa prepotenza.

Pro Loco San Martino In Rio (RE) ha detto...

SEPPUR SENSIBILE AL GRAVE PROBLEMA DI INQUINAMENTO AMBIENTALE, DISSENTO DA QUESTA CHIUSURA GESTITA CON
I M P R O V V I S A Z I O N E
CHE DANNEGGERA' TUTTE QUELLE ATTIVITA' COMMERCIALI E DI VOLONTARIATO PROGRAMMATE GIA' DA MESI.
INFLUENDO DI SICURO NEGATIVAMENTE SU CENTINAIA DI BILANCI AZIENDALI DI AZIENDE E ASSOCIAZIONI CHE LAVORANO ANCHE LA DOMENICA, E CHE GIA' SCONTANO IMAGRI INTROITI CHE QUESTA MALEDETTA CRISI ANCORA IN PIENA EVOLUZIONE CI STA REGALANDO.

SENZA VOLER FARE POLEMICA CHIEDIAMO AI NOSTRI POLITICI LUNGIMIRANZA E NON IMPROVVISAZIONE AUSPICHIAMO LE POLITICHE EFFICACI DI SVILUPPO DEL TRASPORTO PUBBLICO E LA RIFORESTAZIONE DEI CENTRI URBANI PER COMPATTERE LA CO2.
PIANIFICHIAMO SIGNORI, DOCUMENTIAMOCI CARI POLITICI LE IMMISSIONI DELLE AUTO FORSE SONO LA PERCENTUALE PIU BASSA PER IMMISSIONI DI CO2....I RISCALDAMENTI OBSELETI A GASOLIO DI CUI E' PIENO IL CENTRO DI MILANO CHE SONO MIGLIAIA...SPEGNERANNO IL TERMO???
MACCHE ..LE INDUSTRIE MONTERANNO SUPER FILTRI COSTOSI AI LORO CAMINI.........???? I DATI NASCOSTI SULL'INQUINAMENTO VERRANNO RESI PUBBLICI???
PROGRAMMIAMOLI ANNUALMENTE VISTO CHE IN EMERGENZA CI SIAMO DA ANNI!!! NON PROGRAMMIAMOLI SOLO IN CAMPAGNIA ELETTORALE!!!

LO CHIAMANO BLOCCO? MA CREDO CHE LA MORATTI STIA FIRMANDO DECINE DI DEROGHE!!! SI FERMERA IL CENTRO, MA LA CINTURA ESTERNA SARA' APERTA E TUTTE LE STRADE DI COLLEGAMENTO PURE, QUINDI CHIUSURA PER POCHI KM QUADRATI OGNI CITTA, MA PERCHE LO CHIAMANO BLOCCO TOTALE ALLORA???

VA BHE NOI CI SIAMO SFOGATI.... CONTAVAQMO SUL 28 PER UNA GRANDE KERMESSE PER FINANZIARE L'AUSER DEL PAESE,,,SCUSATECI;););)

andreacamporese ha detto...

Come si capisce dai miei interventi, concordo in linea di principio con la Pro Loco di San Martino in Rio, ma ritengo anche importante dare segnali di unità d'intenti e di educazione alla popolazione.
Certo che i riscaldamento inquinano tanto quanto le auto, ma se iniziassimo ad educare (ripeto) la cittadinanza a forme alternative di mobilità, magari inizieremmo a risolvere una piccola parte del problema, ed una piccola parte è già qualche cosa.
Per quanto riguarda i danni alle aziende... beh, credo che ben poche lavorino anche di domenica, e comunque, al solito, i commercianti sono contrari a qualsiasi azione volta a modificare lo status quo: scusate se sono diretto, ma mi pare piangano sempre il morto.
Se poi la Moratti firma deroghe e solo i centro saranno bloccati lasciando fuori le circonvallazioni e gli anelli esterni... beh, solito esempio di cose fatte un po' all'italiana.
Saluti

renato ha detto...

Ciao a tutti, si parla tanto del blocco delle auto che inquinano, perfetto! perchè dal 15 aprile circa al 15 ottobre, nessuno parla più di inquinamento???
prima di colpire le auto, vieterei il riscaldamento a chi usa ancora carbone e nafta, purtroppo ci sono ancora tante case che usano questi combustibili e nessuno ne parla!!! forse perchè buona parte di queste sono di proprietà pubblica!!! dovrebbero vergognarsi!!!

renato