lunedì 27 settembre 2010

A Carte Scoperte

"I processi del Premier vanno fermati, basta trattative": Questo è quanto finalmente gridano Alfano e Ghedini, i due fidi alfieri di Berlusconi, soprendo i veri interessi del Governo, che nulla c'entrano con il bene del Paese. Certto la maggior parte degli italiani o non leggerà queste parole o, comunque, le interpreterà come legittime richieste per chi, come Berlusconi, ha il diritto di poter lavorare in santa pace per tutti noi. Sarà.
E mentre il Biscione ed i suoi affilano unghie, denti e coltelli per il discorso di Berlusconi al Parlamento di domani (dove forse scopriremo che fine farà il Paese nei prossimi mesi), Montezemolo attacca la Lega dichiarando, sostanzialmente, che è ora di smetterla con le sparate folkloristiche e di facciata. Dopo l'aiuto che la Lega ha dato per salvare Brancher e Cosentino, forse la misura si è colmata anche per Confindustria e la fondazione Italia Futura (vicina a Montezemolo), e finalmente qualcuno ha trovato il coraggio di far notare che, a parte grandi proclami, in vent'anni la Lega ha portato a casa ben pochi successi.
Certo, sentir parlare Montezemolo di diritti, quando la FIAT fa quel che fa, suona un po' strano, ma speriamo che questo serva almeno a smuovere le acque.
Saluti

4 commenti:

@enio ha detto...

ha portato a casa il federalismo, scusami se è poco. Poi in quanto alle stronzate dette da Montezemolo, Bossi non ha replicato perchè erano solo e soltanto stronzate, ma son convibto che arriverà il momento e come lo è stato per Alemanno arriveranno anche per lui! Se dovessi scegliere tra Bossi e Montezemolo, sceglierei il primo almeno saprei con chi vado.

andreacamporese ha detto...

@enio: Non capisco mai bene se scherzi o se dici sul serio. Bossi ha portato a casa il Federalismo? dove? come? credo di essermi perso il passaggio di consegne. Ha portato a casa due importantissimi presidenti di regione (Veneto e Lombardia), più una miriade di sindaci, amministratori ed assessori, che stanno cercando di fare "il loro federalismo" (più opportunità ai padani, queste le proposte in sintesi), ma di federalismo, quello alla tedesca per intendersi, nemmeno l'ombra. Non c'è più l'ICI ma in compenso abbiamo le autonomie universitarie: bella stupidaggine. Scusa ma davvero così il sistema non funziona. Le Università sono costrette a chiudere, ma di contro nessuno, nel Governo, che parli di mercato del lavoro.
Questo sarebbe il federalismo dei beduini della Lega.
Purtroppo nel centro-sinistra non si registrano proposte concrete, e questo lo dico come una lapidazione alla classe politica che, pensavo, mi dovesse rappresentare.
Per lo meno, però, tu parli chiaro: ammetti di voler votare Lega per quello che sono. La maggior parte degli elettori di centro destra o dice di non votare Berlusconi o dichiara che, votando Lega, non da voti al cavaliere. Come al solito gli italiani sono codardi, oltre che ignoranti.
Saluti

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

Beh é evidente che oramai non potevano tirarla per le lunghe. Era il segreto di Pulcinella!

Votare.... nessuno dei suddetti.

Nessuno e basta.

@enio ha detto...

come previsto si è partiti con la sanità e l'irpef alle regioni (è questione di giorni)et voilà il federalismo è fatto almeno al 95%... notizia al TG1 ieri sera.

@rockpoeta

come è andata questa estate; il disco si vende ?