giovedì 24 febbraio 2011

Imbarazzante Silenzio

Prima non voleva disturbare il Dittatore in questa fase delicata e piuttosto tranquilla di transizione (almeno secondo lui), ora cavalca il vento della democrazia, e dichiara che Gheddafi è un pazzo che potrebbe bombardare l'Italia. Tuttavia, non arriva ancora una denuncia chiara ed ufficiale da parte del nostro Cavaliere Nazionale sull'operato del Tiranno Libico. E cioè che in Libia, a oggi, si stanno perpetrando violenze inaccettabili contro i manifestanti, che hanno l'unica colpa di protestare per un po' di libertà. Quella libertà che noi diamo per scontata e che qualcuno ha annesso al nome del proprio partito, in puro stile propagandistico. Quella libertà nel nome della quale si può accettare il bombardamento di una manifestazione, perchè ci sono da preservare contratti multimiliardari di forniture gas e petrolio, e c'è il timore di una rivalsa della religione islamica sulla cattolica.
A quanto pare, a modo nostro, siamo ancora in epoca di crociate.

Saluti

Nessun commento: