venerdì 11 giugno 2010

Popolo Imbavagliato

Il Popolo si mobilita. Gli editori insorgono. I giornalisti pure, assieme ai magistrati ed alla società civile tutta.
Qualche timida voce chiede ai senatori ed ai parlamentari italiani si farsi baluardo contro la Legge sulle Intercettazioni, ultima porcata del Governo Berlusconi.
Io dico invece: quando si ha in mano il potere, si possono controllare i giochi, poichè si dispone di una Maggioranza. Diventa allora inutile chiedere ai parlamentari italiani di opporsi alla norma in questione, perchè sono minoranza, e non avranno alcuna possibilità di incidere sul corso delle cose. Pia illusione è pensare, che si possa convincere la Maggioranza a cambiare idea.
Allora la vera forza discriminante diventano la società civile, il Popolo, tutte le variegate anime che compongono questo nostro Paese, che si possono e si devono battere per far prevalere il rispetto dei loro diritti, contro lo strapotere dittatoriale di Uno.
Mobilitiamoci! Anche solo parlare e discutere di questa cosa serve, aiuta la formazione di una coscienza comune più fine. L'Educazione del Popolo parte prima di tutto dal Popolo.
Saluti

1 commento:

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Concordo tant'é vero che ci si sta provando. Passa da me se puoi...

Ciao!
Daniele