domenica 20 giugno 2010

Cerchi lavoro e sei indagato? Proponiti Ministro

Esatto, avete letto: se state cercando lavoro ed avete procedimenti penali in corso, potete rivolgervi alla Presidenza del Consiglio e proporvi come Ministri della Repubblica Italiana, a patto che vi inventiate un nome per il vostro nuovo ministero, e a patto che tale nome non sia già stato usato nelle fantasiose new entry  realizzate da Berlusconi.
Così scopriamo che Fitto, ex Governatore della Puglia e rinviato a giudizio per abuso d'ufficio, corruzione, finanziamento illecito ai partiti, turbativa d'asta e peculato, è oggi Ministro degli Affari Regionali.
Altero Matteoli, quando era Ministro per l'Ambiente, andò dal Prefetto dell'Isola d'Elba per comunicargli "in anteprima" il fatto che era indagato per abuso d'ufficio. Oggi Matteoli è egli stesso indagato per questo motivo ed è Ministro dei Trasporti.
Ultimo ma non meno importante, se ne parla proprio su tutti i giornali, Aldo Brancher (vedi intervento di ieri), ex sacerdote dell'ordine paolino, responsabile con Don Mammana del successo di Famiglia Cristiana, lasciò la toga per dissensi e divenne fedelissimo di Confalonieri nel 1982. Divenne deputato nel 2001 ed oggi, indagato e quindi premiato per la sua fedeltà, è stato nominato ieri Ministro per l'Attuazione del Federalismo.
Perchè inventarsi tali ministeri? ma perchè, grazie alla legge sul legittimo impedimento di Febbraio, questi signori potranno evitarsi la noia di presenziare ai processi, ed anzi i provvedimenti giudiziari a loro carico saranno sospesi.
Grazie Berlusconi che riesci sempre a portare equità in questo nostro Paese.
Salut

Nessun commento: