venerdì 12 agosto 2011

Cosa ci propongono per superare la Crisi?

Finisce il Consiglio dei Ministri, finisce la Conferenza Stampa Berlusconi-Tremonti, e la manovra bis è Decreto.
Ecco le proposte del Governo per superare la Crisi:
1) Nessun taglio alla politica, alle poltrone, agli stipendi ed ai benefit dei politici;
2) Numerosi tagli, invece, alle amministrazioni locali: -6 miliardi nel 2012 e -3,5 nel 2013;
3) Abolizione di 38 Provincie: questa forse l'unica nota positiva, visto che è anni che se ne parla, anche se non sarà certo questo ad evitare all'Italia la bancarotta; ricordo, comunque, che in Italia ci sono la bellezza di 110 Provincie... insomma, ne vengono tagliate il 35%;
4) Deroga ai contratti nazionali ed allo statuto dei lavoratori (ergo, più facilità di licenziare anche quei pochi poveri cristi con contratti a tempo indeterminato);
5) Tredicesima degli statali a rischio;
6) TFR degli statali ritardato di due anni (saranno contenti 'sti poveri statali);
7) Lotta all'evasione (era ora, ma come? chiudendo gli esercizi che non fanno lo scontrino?!?);
8) Taglio dell'incentivo del 30% sulle rinnovabili e maggior tassazione delle aziende che lavorano in questo settore, definita "Robin Hood Tax": cioè vogliamo tagliare sull'unico settore energetico che ha dimostrato di poter tirare e di essere il futuro dei nostri figli (siamo alla frutta);
9) Innalzamento dell'età pensionabile a 65 anni per le donne nel settore privato;
10) Essenziale stop ai ponti ed alle festività non religiose (che non sia mai), che verranno spostate al lunedì (sono certamente quei quattro giorni che facciamo tutti gli anni ad aver mandato al collasso il sistema finanziario);
11) Contributo solidarietà (ma dove li tireranno fuori 'sti nomi?!?), al 5% per le eccedenze alle rendite che superano i 90.000 € e del 10% per le eccedenze alle rendite che superano i 150.000 €: attenzione perchè questa è sottile; innanzitutto dovete farmi capire quanti sono gli italiani che prendono (e dichiarano al fisco), più di 90.000 € all'anno (netti, s'intende), e poi volete dirmi che tassate solo la quota parte eccedente i 90.000€? Insomma se dichiaro 90.010€, la tassazione sarà al 5% solo sui 10 €?!? ma ci state prendendo per il culo o cosa?
12) Delle privatizzazioni ho già parlato? No perchè adesso sarà molto più facile per le amministrazioni cedere al ricatto delle privatizzazioni dei servizi pubblici; siccome questo sistema ha dimostrato di funzionare (la crisi non è forse colpa del neoliberismo sfrenato?!?), allora hanno ben pensato di sfruttarlo un altro po';

Insomma una Riforma Bis che colpisce i cittadini ed i servizi essenziali invece che toccare un po' anche la famosa casta. Non si parla di sviluppo, di incentivi alla produzione ed al rilancio dell'economia, ma si propone la solita ricetta della tassazione pura e semplice, ovviamente verso i soliti noti.
Quanto manca all'ora X della Rivoluzione? non vorrei perdermi l'appuntamento.

Saluti


2 commenti:

nonno enio ha detto...

il taglio di 38 provincie un pò di risparmio lo da, peccato che non parta da subito...

andreacamporese ha detto...

Sì, caro Nonno, probbilmente hai ragione, peccato che da 38 siano già scese a 29. Mah, mi convince sempre meno.

Saluti