mercoledì 6 aprile 2011

Urge Controffensiva: Vogliono abolire il Reato di Apologia al Fascismo

Con una proposta di Disegno di Legge Costituzionale dello scorso 29 Marzo, il Senatore PdL Cristiano de Eccher (qui a fianco nella foto, così capiamo chi di preciso siede in Parlamento), ha proposto l'abolizione della XII norma transitoria e finale della Costituzione che vieta "sotto qualsiasi forma, la riorganizzazione del disciolto partito fascista". Tale norma, nel 1952, diede vita alla Legge Scelba, con la quale si rese reato qualsiasi apologia del fascismo (reato che troppo spesso non viene riconosciuto).
Oggi il Governo ha finalmente dimostrato, laddove ce ne fosse stato ancora bisogno, l'assoluta mancanza di etica, morale e senso dello Stato, in un pericoloso mix fra liberismo-cattolino (CL e Compagnia delle Opere stanno stappando lo champagne per le esternazioni di Berlusconi dell'altro giorno e le citazioni di Don Giussani), e neo fascismo. Non è retorico richiamare l'attenzione sul rischio per la nostra Repubblica, e sulla necessità che ognuno di noi, attraverso piccoli gesti quotidiani, esprima tutta la sua contrarietà a questo tipo di malgoverno che, ormai, sta abbattendo alla base le strutture costituzionali e democratiche.
Mi chiedo solo fino a quando gli italiani saranno disposti a tollerare tutto questo (italiani sveglia!!!), e fino a quando resisterà questa relativa calma sociale prima dell'esplosione del risentimento.

Saluti

Nessun commento: