domenica 25 gennaio 2009

Fra Birre e camere a Gas

Ecco che la settimana termina, e come sempre uno si ferma e pensare agli accadimenti principali che hanno caratterizzato i sette giorni trascorsi.
Molti tristi eventi, di questo nostro Paese appena avviato nel decimo anno del terzo millennio, li ho già descritti nel precedente intervento.
Ora ce ne sono alcuni altri di cui mi preme parlare e sui quali credo sia importante portare l'accento per non farseli sfuggire.

Il primo è legato, come al solito, ad una squallida battuta del nostro Premier Berlusconi, in riferimento a quanto accaduto ieri a Lampedusa.
Più di un migliaio di extracomunitari incazzati ha manifestato in corteo fino al centro del Paese, in segno di protesta per le condizioni di vita all'interno del Centro di Prima Accoglienza dell'isola, dimensionato per contenere 700-800 persone, e non le quasi 2.000 attuali. Inoltre gli extracomunitari, in uno slancio di solidarietà che, di tanto in tanto, caratterizza ancora questo nostro Paese, hanno riscosso l'appoggio dei residenti a Lampedusa, che addirittura hanno manifestano con loro, fianco a fianco. Ebbene, questa gente? semplicemente una combriccola di amici (1.300!!!) che se n'è andata al bar a bersi una birra, minimizza Berlusconi. Innanzitutto il Premier dovrebbe chiarire con quali soldi gli immigrati si sarebbero potuti pagare la birretta. In secondo luogo, più importante, spiegare anche come sia possibile che gli "ospiti" del CPA se ne siano usciti "come al solito" (dichiara Berlusconi). Mi risulta infatti che i CPA siano presidiati, e che la gente non possa andarsene avanti ed indietro a piacimento.
Ad ogni modo il Premier ci rassicura, confidandoci che c'è in programma di decuplicare le forze armate nelle nostre città. Tutto a posto, allora.

In parallelo a questa accozzaglia di qualunquismo cui il Governo ci ha ormai abituati, ecco che i lefebvriani ritornano agli onori delle cronache, dopo che Papa Ratzinger ha ben pensato di riammettere i quattro preti scomunicati (1988) nel caldo abbraccio del Vaticano. Forse qualcuno dovrebbe ricordare a Benedetto XVI che i lefebvriani sono dei negazionisti, e da anni dichiarano che l'Olocausto non è mai avvenuto e che le camere a gas non sono mai state utilizzate.
Non appagata, la Santa Sede ha attaccato il neo-Presidente americano Obama, colpevole di aver giustamente deciso di permettere nuovamente ai cittadini americani di spendere parte delle loro tasse a favore delle cliniche statali dove, fra le altre cose, si praticano anche aborti in determinati casi eccezionali, un po' come in Italia. Ovviamente i Mercanti di Anime non possono permettersi di venire incontro alle esigenze "terrene" di una madre che rischia la vita o di un nascituro che dovrà portarsi dietro pesanti tare genetiche. Queste cose, agli Ultras della Vita non interessano.

In ultima, la solita triste sceneggiata della Sinistra italiana, che navigando in ottime acque sia in Parlamento che sul territorio nazionale, si prende il lusso di fare autocritica e sancire una nuova scissione, con conseguente nascita dell'ennesimo partitino. Rifondazione per la Sinistra, si chiama il nuovo movimento politico di Niki Vendola, nato direttamente da Rifondazione a Chianciano proprio ieri. Aumenta la galassia di Sinistre Italiane, ma nel frattempo qualcuno dovrebbe ricordare a questi signori che Berlusconi è ben saldo al potere, che il PD sta facendo comunella (non tutto, per fortuna), e che non si sono molti segnali di ripresa.

Saluti

2 commenti:

..:: Symbian ::.. ha detto...

Che rabbia che sale a sentire ciò che accade...
Già la mia posizione nei confronti dell'istituzione CHIESA non è mai stata buona...ma con Ratzinger al "potere" ho avuto una conferma!

bel post!

ciao

http://cristianbelcastro.blogspot.com

La Mente Persa ha detto...

La Chiesa ha cara solo la SUA vita e quest'ultimo Papa proprio non mi piace
gio