giovedì 7 maggio 2009

Continuiamo a tenere alta la Guardia: dietro al Gossip la Fregatura

Ormai di questa idea ho fatto la filosofia del mio blog. Dopo 15 anni di Berlusconi non siamo ancora riusciti a levarcelo di mezzo, tanto è entrato nel DNA degli italiani. La sinistra (ormai sparita) ed il centro sinistra continuano a denunciare le sue malefatte, ma al popolo gliene frega meno di niente. Leggi ad personam? sofismi di una sinistra spocchiosa ed alto locata.
Ma ecco che forse lo spiraglio si apre, come già molti hanno fatto notare, nella lettura sottile del berlusconismo imperante: dietro al gossip una fregatura. Da un lato luci e colori per distrarre i paciosi italiani, dall'altro, di soppiatto, si allunga la mano per votare e far passare leggi e leggine che farebbero vergognare qualsiasi democrazia degna di questo nome.

Il divorzio in casa Berlusconi è diventato un caso addirittura internazionale che ha meritato, ovviamente, una puntata ad hoc di Porta a Porta dal titolo "Adesso parlo io". Che vergogna.
Ma cosa si nasconde dietro allo scoop? che cosa cela il variopinto carrozzone da avanspettacolo che ogni volta viene messo in moto in queste occasioni?
Ebbene, quello che si cela questa volta dietro alle maschere colorate e ridanciane sono almeno un paio di colpetti non da poco.

Il contestato e, direi, fascista pacchetto sicurezza ha incassato la fiducia, e Maroni si augura che già domani questa possa essere votata. In questa maniera il baratto Berlusconi-Lega non rischierà alcun rovesciamento dell'ultim'ora (vedi i famigerati 101 della Maggioranza, che avevano votato contro la Lega per i Medici Spia). Dopo i dottori si chiede adesso anche ai presidi di denunciare ed espellere i figli degli immigrati clandestini. Certo, questa norma è stata tolta dal pacchetto, ma volete che non venga riproposta? Comunque i tempi di permanenza nei CIE saranno prolungati, nonostante questa norma sia già stata bocciata una volta dal Parlamento. E le ronde? riproposte, nonostante fossero state reputate incostituzionali solo un paio di settimane fa.
Ecco cosa passa mentre noi ce ne stiamo a trepidare per la sorte della famiglia Berlusconi.
Che altro?
La retroattività della class action prevista per gli illeciti a partire da Luglio 2008 sarà abolita. Quindi i cittadini vittime di grossi scandali finanziari non potranno più rivalersi.
I 227 libici salvati dal naufragio proprio ieri saranno rispediti in patria, anzi forse sono già arrivati. Maroni esulta "E' una grande vittoria". Certo, tanto a scappare da fame e carestie non è mica lui.
E del terremoto in Abruzzo? che si dice? come stanno le persone che fino alla settimana scorsa, prima del caso "Lario-Berlusconi" erano su tutte le prime pagine? sono state spazzate via e già dimenticate? e le migliaia di edifici che, da oggi a Settembre, dovranno essere edificati ex-novo, come ha assicurato il Presidente Berlusconi "lavorando su tre turni giornalieri"?
Tutto è stato oscurato dal gossip.
Però si chiude in bellezza, con l'ennesima perla del nostro Premier.
"Hanno voluto portarmi in Finlandia. Ho impiegato più di tre ore per raggiungere una chiesa di legno del ’700: da noi una chiesa così l’avrebbero cancellata. Comunque amo i finlandesi e anche le ragazze finlandesi purché abbiano più di 18 anni." Silvio Berlusconi, 6 maggio.

Saluti

Nessun commento: