sabato 2 maggio 2009

Buon Primo Maggio a chi un Lavoro ce l´ha

Buon Primo Maggio a tutti, anche se con un giorno di ritardo.
Buon Primo Maggio, in questo 2009 martoriato dalla crisi economica, dalla febbre suina e da terremoti d´ogni genere.
Buon Primo Maggio a chi lavora e a chi ci muore, sul lavoro, solo per poterselo tenere stretto, mentre il Premier svolazza su e giú per la Penisola, tentando di rassicurare il Popolo, con sondaggi snocciolati e diffusi a gran voce. Attualmente sarebbe al 75,1% dei consensi, meglio di Obama, dice, che sta solo al 59%. Ed intanto la riscostruzione delle case abruzzesi non é ancora iniziata, ma giá tutti si riempiono testa e tasche per il G8, per i Grandi della Terra, come se noi fossimo piccini ed insignificanti, come se i Grandi non fossero tali se non grazie a noi.
Ed ancora della crisi ci parla il Premier, che ha commissionato un sondaggio dei suoi intervistando una manciata di dipendenti pubblici che non rischiano il posto di lavoro (perché non intervistare anche quelli appesi ad un filo?!?). Ebbene, il 75% di loro a dichiarato di non voler cambiare l´automobile, non per motivi economici ma in previsione di una possibile crisi che, secondo il Premier, non li colpirá mai.
Non sará che la gente si é stancata di un sistema consumistico che impone di cambiare cose nuove, anche se non serve? non sará che la gente inizia a pensare che cosa fare con i propri risparmi, mettendoli da parte per cose davvero importanti?
No, per il Premier non é cosí. Non esiste la possibilitá che uno decida di amministrare i propri soldi, lontano da occhi indiscreti.
Secondo Berlusconi il sondaggio chiarisce che la crisi é solamente psicologica, non reale, quindi state tranquilli e ricominciate a comprare.
Ottimo, ora mi sento molto meglio.
Saluti

Nessun commento: