martedì 27 ottobre 2009

Giustizia all'Amatriciana

Prima di parlare del caso Mills, vorrei aprire una piccola parentesi su Bersani e la sua iscrizione a CL.
Nei miei interventi passati mi sono forse sbilanciato un po' troppo nel dichiarare Bersani un affiliato a CL, visto che mi mancano le prove di questo fatto: mea culpa. Le mie affermazioni erano però state mosse come logica conseguenza di quest'articolo apparso nell'Agosto 2006 su L'Espresso a firma di Sandro Magister. Penso che la lettura delle parole di Magister avrebbero illuminato molti prima del voto di domenica: ma si sà, in Italia l'informazione è una cosa un po' strana.

Detto questo il processo Mills è arrivato alla sua conclusione, con la condanna dell'avvocato inglese a 4 anni e mezzo per una mazzetta di 600mila dollari presa da Berlusconi, per mentire in due processi: "All Iberian" e quello per tangenti a uomini della GdF.
La logica conclusione della condanna di Mills è che Berlusconi è un corruttore e che quindi, se fosse un minimo onesto, si dovrebbe dimettere oggi stesso: ovviamente manco a parlarne.
Ma allora, stanti le due osservazioni sorpa citate, per quale motivo non riesco ad essere sereno e soddisfatto?
Sarà forse che, dopo la sospensione in attesa della sentenza sul Lodo Alfano, il processo a carico di Berlusconi sul caso Mills non ripartirà prima di due settimane per lungaggini burocratiche? e sarà che, vada come vada, questo processo cadrà in prescrizione nell'Aprile 2011, che con i tempi della giustizia in Italia (e magari un qualche altro "Lodo Alfano" di mezzo), è dietro l'angolo?
Sarà che, nonostante la sua colpevolezza, vuoi per il ricorso vuoi per l'indulto l'avvocato Mills non passerà nemmeno un giorno in galera? e che il suo processo, in ogni caso, cadrà in prescrizione anch'esso nell'Aprile del 2010 (cioè l'anno prossimo)?!?
Sarà che alla presidenza del Consiglio è stato riconosciuto un risarcimento di 250.000 €, poichè si era costituita parte civile? fatemi capire: Berlusconi Presidente del Consiglio paga una mazzetta da 600.000 $ a Mills, si dimostra che il fatto è avvenuto (e che quindi Mills ha preso i soldi che Berlusconi gli ha dato), e la Presidenza del Consiglio riceve 250.000 €, mentre Mills non sconterà nemmeno un giorno di carcere? cosa mi sfugge?
Insomma, cosa li giudichiamo a fare se tanto poi, una volta riconsciuti colpevoli, non riusciamo a mandarli in galera?

Per tirarmi su il morale, dopo aver letto l'articolo su Repubblica riguardo agli argomenti sopra citati, ho sfogliato il giornale in altre sue parti, e sono arrivato a quest'altro articolo, dove si riporta la confessione (perchè di questo si tratta), del Governatore della Sicilia Lombardo, su firme poste in calce a documenti di riclassificazione di aree a rischio.
Ricordate l'alluvione di Messina dove morirono più di una decina di persone, dove intere zone furono sommerse dal fango, dove Berlusconi disse che sarebbe potuta andare peggio? ricordate tutto questo? ebbene, il Governatore della Regione Sicilia, Raffaele Lombardo, dice testualmente "... Sapete cosa ho firmato io? Ho firmato un decreto relativo a una delibera di giunta a seguito di uno studio portatomi, in base al quale ho declassificato il rischio di un'area del comune di Rosolini, dove un consigliere comunale deve farsi la casa. E' sul letto di un torrente e io ho firmato il decreto per declassificare il rischio. Capite? chissà quanti ne firmo senza sapere, perché c'ho tanto di carte...". E dopo c'è qualcuno che vorrebbe vietare le intercettazioni telefoniche.
Anche in questo caso, se fossimo in presenza di persone con un minimo di rispetto per se stessi e per il prossimo, le dimissioni dovrebbero arrivare immediatamente.
Invece siamo di fronte ai soliti maneggioni, a quelli che rendono l'Italia il paese da barzeletta che ormai è, a quelli incollati alla poltrona indipendentemente da quel che succede.
Governatore Lombardo: 'vaffanculo con tutto il cuore, per la tua ipocrisia, per il tuo qualunquismo, per il tuo menefreghismo, per il tuo avere le mani in pasta alla faccia di chi poi ci resta secco, per la tua dabbenaggine, per il tuo "tanto fan tutto così", e vaffanculo a tutti quelli come te.

Davvero, oggi sono proprio incazzato nero e non mi va di fare il politically correct con negli occhi e nel cuore parole come quelle lette.

Saluti

Nessun commento: